revolution@csquare.it

La classifica Italiana dell’Economia Circolare

La classifica Italiana dell’Economia Circolare

Come fare a valutare quanto é Circolare una cittá?

A questa domanda ha provato a rispondere il CESISP dell’Universitá di Milano Bicocca. Il progetto di ricerca “Il valore della Circular Economy a Milano: proposte metodologiche per misurare la «circolarità» dei centri urbani e valutare l’impatto della regolazione ambientale”. L’obiettivo del progetto é stato quello di definire un indice di circolaritá urbana costruito valutando i 5 cluster su cui é rappresentabile l’economia circolare:

  • Input sostenibili: Utilizzo di input da fonti rinnovabili o da riutilizzo e riciclo;
  • Condivisione sociale: ruolo del volontariato / piattaforme per condividere gli asset per ridurre lo spreco;
  • Uso di beni come servizi: comprende modelli di business innovativi per offrire prodotti sotto forma di servizi;
  • End of life: soluzioni volte a preservare il valore di fine vita di un bene e a riutilizzarlo;
  • Estensione della vita dei prodotti: azioni volte ad aumentare la vita utile di beni e servizi

L’indice é stato applicato alle prime dieci cittá italiane per popolazione (tutte superiori ai 300mila abitanti): Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma e Torino.

Le città più circolari risultano essere Milano seguita da Firenze e Torino

Si evince che la città di Milano si posiziona prima in 3 in tre cluster, ovvero

  • End of life – riciclo / riuso
  • Beni durevoli come servizio
  • Estensione vita – uso efficiente risorse

Firenze ottiene la prima posizione nel cluster riferito alla condivisione sociale in virtù della forte presenza del terzo settore e di un tasso di utilizzo elevato degli immobili residenziali

Roma, prima nel cluster «input sostenibili» ha tra i punti di forza l’estensione del territorio urbano (circa 1200 km2) e un consumo di energia elettrica basso in relazione al PIL urbano;

Genova ottiene il miglior punteggio nel cluster «Estensione vita – uso efficiente risorse» con Milano

Torino raggiunge la seconda posizione in due cluster (End of life – riciclo / riuso e beni durevoli come servizio)

Allo stesso modo Bologna ottiene la medaglia d’argento nel cluster “livello di condivisione sociale

Milano si posiziona seconda nel cluster «livello di condivisione sociale» e «input sostenibili».

.

Tags: , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *