revolution@csquare.it

Occhiali da sole? Alcuni esempi di quelli realizzati con un pensiero circolare!

Occhiali da sole? Alcuni esempi di quelli realizzati con un pensiero circolare!

Finalmente è arrivata la bella stagione! Nonostante l’emergenza sanitaria, è questo il periodo dell’anno in cui pensiamo ad un nuovo costume o ad un bel paio di occhiali da sole. E allora, perché non acquistare degli occhiali da sole sostenibili ed originali?

Occhiali dal Caffè…

Sicuramente gli occhiali da sole Ochis Coffe, prodotti da Maksym Havrylenko, sono sostenibili. Il giovane ucraino, infatti, unisce i fondi di caffè a lino e ad un biopolimero a base di olio vegetale. Una macchina digitale trasforma il composto in una montatura che viene poi perfezionata a mano. Sono così ottenuti gli occhiali al profumo di caffè, resistenti all’acqua e agli urti. L’idea è nata dal desiderio di Maksym di fare la sua parte per ridurre l’uso di materiali plastici, pensando all’enorme quantità di tazzine di caffè bevute in un giorno nel mondo (più di 2,5 miliardi). Grazie ad Ochis Coffe, i fondi di caffè non sono più uno scarto, ma diventano materia prima per la realizzazione di occhiali da sole eco-friendly e di ottima qualità.

…O dal fico d’india

Oltre agli occhiali firmati Ochis Coffe, un altro paio perfetto per andare in spiaggia potrebbe essere quello realizzato dal salentino Cristiano Ferilli. I Ferillieyewear nascono dall’incontro tra la passione per gli occhiali e l’amore per la natura. In particolare, le montature della collezione Sikalindi prendono il nome dall’originale materiale, vincitore del Premio Oscar Green 2013. Il Sikalindi è ottenuto dalla disidratazione sostenibile di pale del fico d’india. Infatti, le piante di fico d’india vengono periodicamente sfoltite per limitarne la crescita esuberante. Anche questa volta, quindi, i residui vegetali, vengono usati per far nascere qualcosa di nuovo ed utile.

Questo materiale trasporta agli occhiali tutto l’amore che Cristiano prova per la sua terra e la volontà di utilizzare un materiale totalmente sostenibile.

Detestate il profumo del caffè? Preferite la montagna al mare?

Niente paura, potreste acquistare gli occhiali da sole (e da vista) Uptitude. Nati dall’idea di Ermanno Zanella, a Bolzano, questi occhiali sono realizzati a partire da sci o snowboard dismessi, con una fresa a controllo numerico. Per realizzare il primo paio d’occhiali, Ermanno ha utilizzato vecchi sci ritrovati in soffitta; ora sono utilizzati gli scarti delle case produttrici. Uptitude non realizza un semplice riciclo degli sci, bensì un “upcycling”. L’obbiettivo infatti è quello di “dare una seconda vita ad un materiale di scarto”, ma ottenendo “degli occhiali di qualità”.

Nulla di più innovativo: occhiali dai mozziconi di sigaretta

Anche se non sono stati ancora prodotti per la vendita, gli occhiali da sole davvero originali e sostenibili, sono quelli realizzati nel progetto “Rinasce”. Con il finanziamento dalla Regione Lazio, AzzeroCO2, insieme all’Istituto sull’inquinamento Atmosferico del CNR, Gibaplast ed Essequadro hanno realizzato prototipi di montature in acetato di cellulosa. Il derivato sintetico della cellulosa è molto persistente e difficilmente biodegradabile e costituisce la parte plastica del filtro delle sigarette. È da qui che sono partiti i ricercatori: hanno realizzato un prototipo di impianto per separare l’acetato di cellulosa dagli altri componenti dei mozziconi di sigarette, che gran parte dei fumatori getta a terra. Per ottenere un paio di occhiali, sono necessari 1000 mozziconi di sigaretta. Considerando che il tempo necessario alla degradazione di un filtro è di 5-12 anni, anche la realizzazione di una sola montatura, è l’inizio di qualcosa di grande!

Allora perché non bere un caffè in spiaggia indossando gli occhiali fatti con i fondi di qualche tazzina precedente?! Oppure perché non sfrecciare sulla pista da sci con occhiali realizzati dagli scarti di altri sci?!

La realizzazione di questi diversi tipi di occhiali sostenibili ci insegna che le vie dell’economia circolare sono davvero infinite!

Tags: , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *