revolution@csquare.it

Climate clock: quanto tempo abbiamo per salvare la Terra?

Climate clock: quanto tempo abbiamo per salvare la Terra?

Il “Climate Clock” è un grande orologio climatico installato su un palazzo di Union Square a Manhattan. Conta alla rovescia gli anni, i giorni, le ore, i minuti e i secondi rimasti per frenare le emissioni di gas serra, in modo tale da dare alla Terra il 67% di possibilità di mantenere il mondo sotto 1,5 gradi di riscaldamento. Una nuova missione ecologicamente sensibile, ideata dagli artisti Gan Golan e Andrew Boyd per la Climate Week.

Si tratta di un’installazione temporanea (terminata il 27 settembre) che rammenta a tutti gli abitanti della Terra come la salute del clima non sia eterna. E’ in grado infatti, di esplicitare il tempo rimanente alla probabile catastrofe climatica.

 I creatori hanno deciso che l’iniziativa avrebbe avuto il maggiore impatto se fosse stato esposta in uno spazio pubblico e presentato come una statua o un’opera d’arte.

L’orologio mostra due numeri. Il numero rosso è il termine ultimo per intraprendere un’azione decisiva per mantenere il riscaldamento sotto la soglia di 1,5 gradi; il secondo numero, in verde, traccia la crescente percentuale di energia mondiale attualmente fornita da fonti rinnovabili.

Per descrivere il progetto, Golan e Boyd hanno creato un sito web, climateclock.world, includendo una spiegazione per i numeri dell’orologio climatico e un collegamento a un rapporto del Gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici stessi. Sul sito ufficiale si legge: “In parole povere, dobbiamo portare la nostra linea di vita al 100% prima che la nostra scadenza raggiunga lo 0”.

Greta Thunberg

Goland e Boyd sono in prima linea nella lotta al riscaldamento globale, tanto che un anno fa, Greta Thunberg, prima di rivolgersi all’Assemblea generale delle Nazioni Unite, aveva chiesto ai due di costruirle un orologio climatico portatile alimentato a batteria per mostrarlo al segretario generale dell’ONU.

Il funzionamento del “Climate Clock” vuole sensibilizzare le persone ad attuare dei cambiamenti fin da subito. Come ha precisato Golan: “Il mondo conta letteralmente su di noi. Ogni ora, ogni minuto, ogni secondo conta.

Tags: , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *